Frigoriferi da incasso

Nella scelta del frigorifero da incasso più adatto alle esigenze della cucina in cui posizionarlo è importante tener conto di una serie di accorgimenti.

Prima di tutto, conoscere gli standard di larghezza, infatti per la maggior parte dei modelli questa equivale a 54 cm, mentre un frigorifero normale è più largo di almeno 10 cm.
Proprio per questo motivo è necessario ottimizzare gli spazi, e posizionare il frigorifero da incasso nel punto più comodo per l'utilizzo giornaliero.

Oltre all'estetica, si deve tener conto degli accessori interni, del motore e naturalmente dei consumi, verificando attentamente la classe dell'elettrodomestico (per un frigorifero di classe A, il risparmio energetico corrisponde al 65%).


Ripiani frigorifero

Come per i frigoriferi a libera installazione, anche quelli da incasso sono disponibili con ripiani a griglia, che consentono una migliore circolazione dell'aria all'interno e fra gli alimenti, oppure i ripiani in vetro, che possono essere staccati e lavati con estrema facilità.

Frigoriferi da incasso: combinati o doppia porta

La differenza consiste nel sistema di refrigerazione che intercorre tra frigorifero vero e proprio e comparto freezer. Nei frigoriferi da incasso combinati non c'è una vera e propria separazione tra frigo e congelatore, infatti questi vengono alimentati da due differenti compressori, in modo che possano essere utilizzati autonomamente l'uno dall'altro. Nei frigoriferi da incasso con doppia porta invece frigorifero e freezer sono separati fisicamente, ma per quanto riguarda l'alimentazione è unica (non sono autonomi l'uno dall'altro). Esistono anche dei modelli in cui è presente solo il reparto frigorifero, utili a chi possiede un congelatore esterno.

Consigli temperatura

La scelta di un frigorifero "no frost" di ultima generazione tiene lontana la brina dal vostro elettrodomestico. La brina non solo compromette il sapore e la consistenza dei cibi conservati, ma fa anche innalzare i consumi.