Una corretta pulizia del frigo è fondamentale per garantire il suo funzionamento con il passare del tempo. Non bisogna dimenticare, però, la manutenzione delle superfici esterne. Un detergente sgrassante, per esempio, è necessario per le superfici in metallo verniciato. Nel caso in cui si abbia a che fare con un modello a incasso, invece, occorre rispettare le indicazioni fornite dal produttore.

Ricordando che del frigorifero bisogna pulire anche la serpentina esterna che si trova nella parte posteriore, rimuovendo la polvere di tanto in tanto, vale la pena di tener presente che una pulizia completa e approfondita dovrebbe essere eseguita non meno di un paio di volte all’anno: questa è la frequenza da rispettare per essere certi di non ritrovarsi alle prese con muffe e cattivi odori.

Che cosa serve per pulire il frigorifero

Di che cosa si ha bisogno per una detersione accurata di tutti i ripiani? Sono sufficienti:

  • un po’ di acqua calda
  • un po’ di aceto di vino bianco
  • un cucchiaio di bicarbonato di sodio

È preferibile, invece, fare a meno dei detersivi del supermercato, dal momento che potrebbero contenere al proprio interno delle sostanze nocive o che comunque potrebbero penetrare negli alimenti.

Se proprio non si vuole rinunciare ai detersivi tradizionali, è meglio optare per un prodotto non abrasivo e che non formi la schiuma: così si avrà la certezza di beneficiare di un comodo risciacquo.

Come si pulisce il frigo di casa

A questo punto si può iniziare a pulire il frigorifero. L’iter prevede, prima di tutto, di:

  • svuotare gli scompartimenti interni;
  • eliminare gli alimenti che sono ormai scaduti e non possono più essere mangiati;
  • mettere in ordine i cibi che, invece, possono ancora essere consumati e si trovano in buono stato.

Ricordiamo a tal proposito che questi ultimi alimenti potrebbero essere collocati all’interno di una busta termica, così da prevenire qualunque sbalzo di temperatura che si potrebbe verificare mentre il frigo viene pulito.

Una volta che tutte le parti estraibili del frigorifero sono state rimosse, è possibile proseguire smontando gli accessori e i ripiani, facendo attenzione a raggiungere ogni angolo. Le parti estraibili possono essere lavate con dell’acqua e un po’ di detersivo per i piatti.

Le superfici interne

Per la detersione delle superfici interne ci si può servire di una soluzione composta da acqua e bicarbonato di sodio o acqua e aceto. Conviene mettere sul fondo del frigo un asciugamano, utile per assorbire le gocce e fare in modo che l’acqua eventualmente caduta possa essere raccolta.

Dopo che la pulizia è stata completata, i vari pezzi lavati – e ben asciugati – possono essere rimontati. Una cautela specifica va adottata per le guarnizioni, che vanno lavate e in seguito asciugate con un panno. Per ulteriore accortezza si può ricorrere a poche gocce di olio da distribuire con un panno per far sì che le guarnizioni restino ancora più morbide.

Il succo di limone per la pulizia del frigo

Nel novero degli ingredienti naturali che si possono utilizzare per una pulizia del frigorifero fai da te c’è anche il succo di limone. Dopo che le macchie più resistenti sono state eliminate con una soluzione al bicarbonato di sodio o a base di aceto, è consigliabile mescolare una tazza di acqua con il succo di un limone: nel composto così ottenuto si immerge un panno in microfibra, in modo da impregnarlo per bene. Il panno andrà passato poi sulle varie superfici interne.

Volendo, la soluzione di acqua e succo di limone può essere messa all’interno di un flacone spray, così che la si possa spruzzare direttamente nei punti in cui è necessario farlo. Il merito del succo di limone è quello di rimuovere i cattivi odori che rimangono impregnati nel frigo: insomma, si può dire addio alla puzza tipica di un frigo vecchio, approfittando di una fragranza sempre gradevole.

In seguito, per evitare che i cattivi odori si possano formare di nuovo, conviene collocare i vari cibi all’interno di contenitori chiusi in modo ermetico, specialmente nel caso degli avanzi.

Un frigorifero che funzioni in modo perfetto è indispensabile per una cucina che sia in grado di assecondare ogni tua esigenza. Perché non dai un’occhiata alle più interessanti proposte in commercio?