Cappe da incasso

Importantissima per evitare l'espansione degli odori pù sgradevoli della cottura, come il fritto, le cappe da cucina da incasso sono particolarmente utili per chi non ha molto spazio e desidera una cappa che risulti poco visibile.

Le cappe da incasso sono solitamente montate su un pensile, mentre il tubo aspirante è montato in modo tale da scomparire completamente, coperto dall'anta di un mobile della cucina.
In questo modo si ha a disposizione un elemento utile, e si riesce a risparmiare spazio.


Installazione cappa da incasso

L'installazione di una cappa da incasso, come per i modelli a vista, deve essere eseguita da un tecnico specializzato e, dopo l'installazione, deve essere rilasciato un documento che dichiari che l'installazione è avvenuta in conformità alla legge nazionale.
La cappa da incasso deve necessariamente essere collegata ad una nuova canna fumaria, differente di quella utilizzata per usi quali il riscaldamento della casa.

Cappe più silenzionse

Solo qualche anno fa, il rumore della ventola delle cappe da cucina riusciva ad arrivare a livelli molto elevati, e quindi fastidiosi. Ora le cappe di ultima generazione raggiungo un livello di decibel inferiore a 50,  meno di un aspirapolvere acceso (70 dB).In questo modo si potrà utilizzare la cappa della cucina senza stress uditivi.

Filtri per cappe da incasso

Come per le cappe da cucina a vista, anche quelle da incasso sono dotate di particolari filtri in grado di trattenere il grasso che i cibi sprigionano durante la cottura, che potrebbero causare dei danni al motore per l'aspirazione.  Le cappe più innovative hanno un sistema che avvisa quando il filtro antigrasso deve essere smontato e pulito.